a-febbraio-2014-e-stato-lanciato-sul-mercato-il-modello-canova-una-cucina-che-nasce-da-un-preciso-riferimento-estetico

RINATA DAL LEGNO, VEDE LA LUCE LA CUCINA CANOVA

A Febbraio 2014 è stato lanciato sul mercato il modello Canova, una cucina che nasce da un preciso riferimento estetico. Protagoniste assolute le sensazioni tattili date dai legni recuperati, sofferti, crudi, con venatura e nodi evidenti e marcati come il tavolame di vecchie pavimentazioni industriali, capanni, elementi costruttivi basici arricchiti dalla nobiltà del legno, o ancora il legname di tavole convertite in ante, in arredo, quindi in un elemento chiave della quotidianità.

Canova si presenta come un modello senza maniglie, dallo stile contemporaneo, con ante impiallacciate in legno di rovere, lisce e basate su un pannello che mantiene la sua pulizia formale e, grazie alla sagomatura dell’anta, evita l’utilizzo della maniglia. Una soluzione pratica, nel rispetto dell’effetto originale della tavola di legno con venature ben percepibili.

Le ante sono impiallacciate in rovere, con venatura marcata, supportata da un pannello in particelle di legno di spessore 22 mm., con presa ricavata sul fronte, grazie al ribassamento e alla scavatura, nell’estremità dell’anta.

L’anta è disponibile nella finiture Rovere Miele, Rovere Bianco, Rovere Sahara, Rovere Biscotto, Rovere Grigio e Rovere Inchiostro.L’anta impiallacciata Rovere può essere abbinata con ante di colore uniforme, specialmente monolaccate e laccate.

Canova parla ad un pubblico dallo stile contemporaneo, ma non dai gusti eccessivamente freddi. Un pubblico giovanile di livello medio e medio alto, con anche una sensibilità “green” (anche se il modello non ha caratteristiche definibili ecologiche in senso puro), che ama percepire il calore del legno in una veste più moderna.

LE ALTRE NEWS IN EVIDENZA