Berloni

IT
EN ZH
indietro

Una cucina... ai confini della realtà!

Il cibo e la cucina nel mondo dell'arte, del cinema e della letteratura... e non solo.


“Ai confini della realtà” (“The twilight zone” nell'originale americana) è una serie tv andata in onda negli Stati Uniti tra il 1959 e il 1964 (due nuove serie sono state mandate in onda negli anni Ottanta e nei primi Duemila).
Di genere fantastico, a metà tra la fantascienza e il mistery sovrannaturale, ha creato un vero e proprio standard e – a distanza di più di mezzo secolo – rimane ineguagliata per originalità e potenza di scrittura.
La serie presentava episodi di venti minuti ciascuno, slegati gli uni dagli altri: alcuni di questi sono ormai diventati leggenda (il mostro che divora l'ala dell'aereo, il bibliotecario rimasto solo al mondo, il bambino capriccioso dotato di un potere spaventoso e decine di altri), e vengono spesso omaggiati o parodiati in pellicole e cartoni animati (Ace Ventura, Una pallottola spuntata, I Simpson, Madagascar...).
Tra gli episodi più memorabili spicca “To serve man” (il titolo italiano mantiene la traduzione letterale, “Servire l'uomo”), tratto dalla terza stagione.
La trama: gli alieni arrivano sulla Terra. Sono altissimi, potentissimi e intelligentissimi. Comunicano tramite telepatia e annunciano di volere aiutare l'uomo e il suo pianeta. Per convincere la popolazione della bontà delle loro parole, gli alieni regalano alle massime autorità il loro “biglietto da visita”: un libro dal titolo ben augurante, “Servire l'uomo.” Siamo qui per questo, spiegano i marziani, per servirvi. Leggete il libro e tutto vi sarà chiaro. I terrestri, ovviamente, non si fidano: i marziani danno allora prova della loro sincerità eliminando il cancro, il problema della scarsità d'acqua, decuplicando i raccolti e molte altre cose magnifiche.
A questo punto, la popolazione terrestre è felicissima e – soprattutto – tutti godono di ottima salute.
Intanto, i più quotati esperti di codici e traduzioni sono al lavoro per decifrare il libro intitolato “Servire l'uomo.”
E dopo qualche mese di vita paradisiaca, gli alieni invitano i terrestri a visitare il loro pianeta: considerata la loro gentilezza, gli abitanti della Terra non ci pensano due volte. A bordo di potentissime astronavi-crociera, iniziano così i viaggi dalla Terra fino al pianeta alieno.
Rimane un dubbio: ma cosa c'entra tutto questo con la cucina e l'alimentazione?
La risposta ve la fornisce la traduttrice protagonista dell'episodio quando, correndo disperata verso la navicella su cui si sta imbarcando il collega, urla: ho tradotto il libro! Non partite, ho capito tutto!
Ormai, però, è troppo tardi.
“Servire l'uomo”: la cucina, credeteci, c'entra eccome.
Perché in inglese, così come in italiano, “servire” ha più di un significato.

top